• geraldinediamantaire

LA PIETRA DEL MESE DI LUGLIO

La pietra del mese di luglio è il rubino.

La parola latina "ruber" da origine ad una delle gemme più conosciute al mondo e significa "rosso".

Il rubino, presente sulla terra da circa 2500 anni, è riconosciuto come uno dei "grandi 4": gli altri sono Diamante, Smeraldo e Zaffiro. I rubini appartengono, insieme agli Zaffiri, alla famiglia minerale dei Corindoni. Le gemme appartenenti a questa famiglia sono allocromatiche e per questo vengono colorate da agenti naturali esterni. Rubino e Zaffiro prendono il loro colore da elementi come Cromo, Ferro e Titanio. Inoltre i Corindoni hanno in natura alcune piccole inclusioni visibili ad occhio nudo. Per questa caratteristica i Rubini e gli Zaffiri sono classificati come gemme di tipo II. In confronto agli Zaffiri i Rubini hanno spesso tali inclusioni e sono più piccoli.

Sono queste inclusioni, che rendono ogni Rubino unico e sono alla base di due diversi effetti ottici, che in rari casi possono essere presenti in un Corindone.

Un rubino è sempre di colore rosso, anche se sono presenti leggere variazioni di tonalitá. Per questo, si può dire che anche nei rubini più pregiati sono presenti influssi di colore che possono variare fino al 20% il tono di colore. I rubini sono infatti pleocroici, vale a dire che possono mostrare variazioni di colore osservando la gemma da punti diversi. In questo caso, il Rubino, può mostrare colori secondari come l´arancio, il rosa, il lilla o il voletto. Nel maggio 2015 la casa d'aste Sotheby´s ha venduto un Rubino da 25,59 carati per la cifra record di 27 milioni di dollari. Questa fantastica gemma dal taglio a cuscino prese il nome di "Sunrise Ruby".

11 visualizzazioni

Geraldine Giulia Haddad  |  Cell. +39 335 6407070  |  info@geraldinegiulia.com  |  Instagram @geraldine_diamantaire

© 2019 Copyright Tramite srl - Privacy Policy